Birre Tongerlo

Birre Tongerlo

Birre Tongerlo e birrificio (Belgio)

Analogamente a quanto avveniva presso molti altri centri monastici del Belgio in epoca medievale, anche a Tongerlo i monaci erano soliti produrre da sé la birra necessaria per il proprio sostentamento. Questa bevanda, nei secoli passati, non era un lusso bensì una preziosa fonte di liquidi privi di germi o batteri: la birra deriva infatti da un processo di bollitura del mosto, e l’alcol e il luppolo in essa contenuti fungono da conservanti naturali.

Inoltre la birra era considerata come una importante voce dell’alimentazione quotidiana (non a caso veniva definita come “pane liquido”), grazie al suo apporto calorico e alla presenza di lieviti ricchissimi di vitamine del gruppo B.

I monaci di Tongerlo hanno prodotto per secoli le loro ottime birre, e dal 1990 il gruppo Haacht Brewery è autorizzato a produrre e commercializzare queste specialità d’abbazia. Oggi le birre Tongerlo sono esportate anche in Italia.

Birre Tongerlo

La gamma di birre Tongerlo

Le birre d’abbazia Tongerlo sono ottimi esempi della produzione birraria belga di qualità, e vengono preparate solo con ingredienti selezionati. Inoltre, i procedimenti sono fedeli a quanto tramandato dalla sapiente tradizione monastica norbertina. Ecco nel dettaglio le caratteristiche di queste birre ad alta fermentazione e rifermentate in bottiglia:

  • Tongerlo Blond (6°): è una birra Dubbel dal colore ramato chiaro che forma un ricco cappello di schiuma bianca, e che presenta un profumo fruttato intenso, che richiama a quello del miele. Il sapore delle Tongerlo Blond è pieno ed equilibrato, e in esso si distinguono note floreali, fruttate (agrumi) e speziate (coriandolo), che si affinano progressivamente con l’invecchiamento. La temperatura di servizio ideale è intorno agli 8°C, e si accosta perfettamente ai formaggi a media stagionatura.
  • Tongerlo Bruin (6.5°): questa ottima birra d’abbazia Dubbel è caratterizzata da un colore bruno con riflessi rossastri, mentre la sua schiuma è densa e candida. I profumi appaiono sin da subito intensi e complessi, mentre il sapore pieno e dolce nasconde interessanti note di banana e vaniglia. Il retrogusto è piacevolmente amarognolo, affumicato e con una punta di cioccolato amaro. Gli accompagnamenti consigliati per la Tongerlo Bruin sono le carni rosse, la selvaggina e gli stufati, e si consiglia di gustarla a 10-12°C.
  • Tongerlo Tripel (8°): si tratta di una birra dal colore dorato chiaro i cui profumi sono intensi, speziati e dolci, con una nota di lievito. Il sapore è dolce e maltato, ma con una piacevole punta di amaro e di speziato. Questa birra è un ottimo esempio di Tripel, la cui temperatura di servizio ideale è intorno ai 12°C.
  • Tongerlo Christmas (7°): è una tipica birra invernale, che viene commercializzata solamente in questo particolare periodo dell’anno. Presenta un bel colore ambrato e una schiuma candida fine e densa; il suo sapore è fruttato e floreale. Al palato questa birra d’abbazia si distingue per il sapore ben bilanciato tra le diverse componenti maltata, fruttata, speziata e luppolata. Il retrogusto, infine, è leggermente amarognolo. Per apprezzare al meglio i profumi e i sapori della Tongerlo Christmas è opportuno servire questa birra alla temperatura di circa 8°C.
  • Tongerlo Prior (9°): è la più forte in assoluto della famiglia di birre Tongerlo, ed è caratterizzata da un bel colore giallo dorato. Il suo profumo è piacevolmente fruttato, mentre nel sapore si percepiscono distintamente le note agrumate e di banana. La dolcezza del malto è ben controbilanciata dall’amaro del luppolo, e la frizzantezza è buona. Si consiglia di servire la Tongerlo Prior intorno ai 12-14°C circa.

Informazioni utili

  • Tongerlo – Haacht Brewery
  • Sito web: http://www.haacht.com/
  • Indirizzo: Provinciesteenweg 28, B-3190 Boortmeerbeek (Belgio)
  • E-mail: info@haacht.com
  • Tel.: +32 (0)16 601501
  • Fax: +32 (0)16 608384

Lascia un commento