Birre Saison

Le birre Saison

Queste birre sono originarie della parte francofona del Belgio e, in particolare, della porzione occidentale della provincia di Hainaut (Vallonia). In francese, “saison” significa stagione, e il nome di questa tipologia di birre è legato proprio alla loro stagionalità. Nei tempi passati, infatti, queste birre venivano prodotte in inverno nelle fattorie per essere poi consumate dai lavoratori stagionali (i saisonniers, appunto) durante i mesi estivi. Oggi tuttavia le Saison vengono prodotte, e sono quindi a disposizione dei consumatori, tutto l’anno.

La loro creazione era un tempo particolarmente complessa, poiché era necessario ottenere una birra con un grado alcolico sufficiente per potersi conservare per mesi, ma al tempo stesso non doveva essere troppo forte affinché in estate fosse in grado di dissetare. E, soprattutto, una Saison non doveva stordire i lavoratori con gli effetti dell’alcool.

Una curiosità: in passato, i saisonniers che lavoravano nei campi avevano diritto a un massimo di ben cinque litri di birra al giorno. Una bella quantità, certo, ma non bisogna dimenticare che il lavoro era duro e che l’acqua potabile spesso scarseggiava!

Birre Saison

Patrimonio birrario da salvaguardare

Quello delle Saison, sino a pochi decenni fa, era un patrimonio birrario che rischiava di andare completamente perduto. Per fortuna così non è stato, e oggi sono numerosi i birrifici che, sia in Europa che oltreoceano, portano avanti l’antica tradizione delle Saison.

Mentre nei secoli passati non esisteva uno stile Saison definito, poiché con questo nome si identificavano le più diverse birre prodotte a livello familiare, oggi le loro caratteristiche tendono ad essere più standardizzate.

Nel panorama attuale è la Brasserie Dupont di Tourpes (in Belgio, naturalmente) ad essere considerata la caposcuola della ‘famiglia’ delle Saison. Nel 2005 il fiore all’occhiello di questo birrificio, la Saison Dupont, venne addirittura nominata “La migliore birra del mondo” dalla celebre rivista statunitense Men’s Journal!

Caratteristiche delle Saison

Le Saison sono birre ad alta fermentazione, il che significa che per la loro produzione si impiegano ceppi di lieviti selezionati (Saccharomyces cerevisiae) in grado di dare il meglio di sé a temperature elevate (tra i 15 e i 25°C).

Secondo la storica tradizione della Vallonia, dopo la fermentazione – che per le Saison può avvenire anche a temperature superiori ai 30°C – queste birre proseguono la loro maturazione in bottiglia. Questi contenitori di vetro, spesso, sono simili a quelli che si usano per lo champagne.

Il colore delle birre Saison varia dal dorato scuro all’ambrato e la loro gradazione alcolica è in genere compresa tra e : si tratta di bevande relativamente “leggere” (se paragonate ad altre birre belghe, naturalmente!) e che quindi sono ideali da bere durante i mesi caldi. Le abbondanti “bollicine” delle Saison contribuiscono a rendere queste birre gradevoli e rinfrescanti.

Il loro sapore è piuttosto complesso e non è infrequente avvertire note pepate, agrumate e speziate (coriandolo, zenzero…), talvolta anche leggermente acidule, frutto di una sapiente combinazione di ingredienti. Notevole è in genere anche la luppolatura, che conferisce a queste birre un gusto amarognolo; anche il sapore di lievito è piuttosto accentuato. Per contro, difficilmente in una Saison si noteranno sapori dolci, poiché è il gusto secco a prevalere.

Una delle più famose birre Saison in assoluto, come dicevamo, è la Saison Dupont, prodotta dalla Brasserie Dupont; altri importanti esempi di questo stile birrario sono rappresentati dalla:

  • Saison De Pipaix, della Brasserie à Vapeur
  • Fantôme Saison, prodotta dalla Brasserie Fantôme

anch’esse belghe.

Lascia un commento