Birra Hofbräuhaus

Birra Hofbräuhaus e birrificio

Birrificio e birra Hofbräuhaus (Germania)

Nel XVI secolo il Duca di Baviera Guglielmo V doveva fare i conti ogni giorno con i gusti difficili della sua corte, che riteneva inadatte le birre prodotte all’epoca a Monaco. A causa di questa schizzinosità esse venivano acquistate nella città di Einbeck, in Bassa Sassonia, e poi trasportate a caro prezzo in Baviera (oltre 550 km di distanza!).

Stanco di questa situazione, Guglielmo V impose un aut aut: trovare una soluzione o mettere fine a queste spese folli. Così, nel settembre del 1589, dai membri del suo consiglio arrivò la proposta di costruire un birrificio di corte proprio a Monaco, che il Duca accolse subito con entusiasmo. Quello stesso giorno ne venne persino reclutato il mastro birraio, Heimeran Pongraz!

La produzione del birrificio Hofbräuhaus (“HB”) entrò a pieno regime nel 1592, con la produzione di una birra Ale scura, che però il successore di Guglielmo V, Massimiliano I, non apprezzava particolarmente. Così egli impose il divieto di produrre birra di frumento a tutti gli altri birrifici della città, acquisendone il monopolio!

Agli inizi del ‘600 a Monaco di Baviera si poteva scegliere solamente tra una Ale scura e una birra di frumento, e molte persone sentivano la mancanza delle forti specialità Bock di Einbeck. Così nel 1614 il mastro birraio Elias Pichler “inventò” la Maibock, e molte altre specialità HB arrivarono in seguito.

Nel 1828 re Ludovico I decise di aprire al pubblico il birrificio reale Hofbräuhaus al Platzl, dove ancora oggi risiede la birreria-ristorante HB, e nel 1852 l’attività passò sotto il controllo dello stato. A causa degli spazi troppo sacrificati, sul finire del XIX secolo il birrificio venne spostato, lasciando alla Hofbräuhaus al Platzl solo la funzione commerciale: questo luogo di ritrovo è oggi un vero e proprio must per chi visita Monaco.

Birra Hofbräuhaus e birrificio

Le caratteristiche delle birre della Hofbräuhaus

Davvero tante e diverse tra loro sono le specialità che nascono in questo celeberrimo birrificio bavarese, dalle classiche Helles Lager alle Weizen, dalla Märzen alle Bock, e molte altre ancora. Ecco le principali birre che senz’altro vale la pena di degustare:

  • Hofbräu Original (5.1°): questa tipica birra Lager presenta un colore giallo brillante e una buona frizzantezza, e il suo profumo è fresco e dominato da luppolo, cereali e sentori erbacei. Ricca al palato, la HB Original è caratterizzata da un sapore in equilibrio tra cereali e luppolo, con un piacevole finale amarognolo.

  • Hofbräu Maibock (7.2°): la birra più forte dell’Hofbräuhaus presenta un colore giallo-ramato brillante, e sprigiona aromi che richiamano al malto caramellato e tostato, con una leggera luppolatura aromatica. Anche nel sapore si riscontrano questi elementi, accompagnati da una gradazione alcolica ben percepibile ma tuttavia non opprimente.

  • Hofbräu Oktoberfestbier (6.3°): tipica birra Märzen, la Oktoberfestbier può essere bevuta solamente nel periodo autunnale e il modo migliore per degustarla è sicuramente alla spina, in un bel “Maß” (boccale da un litro). Il colore di questa birra è dorato, con una grande limpidezza e una carbonatazione moderata. Mentre il profumo tenue richiama ai cereali e agli aromi erbacei e luppolati, il sapore è intensamente maltato e con lievi note fruttate.

  • Hofbräu Münchner Sommer Naturtrüb (5.1°): questa dissetante Keller Bier, disponibile solamente nel periodo estivo, è caratterizzata da un colore giallo paglierino intenso e da un aroma intensamente maltato con lievi sentori floreali e fruttati. Anche nel sapore si percepisce bene il malto, al quale si accosta una leggera luppolatura; il finale è amarognolo.

Buona è anche la gamma di birre di frumento (Weizen) prodotte dal birrificio Hofbräuhaus, specialità non filtrate dall’aspetto tipicamente torbido:

  • Hofbräu Münchner Weisse (5.1°): presenta un colore paglierino e una schiuma densa e persistente. Il profumo complesso rimanda a cereali, spezie (chiodi di garofano, coriandolo) e frutta (banana), elementi che si percepiscono bene anche nel sapore maltato di questa Weizen leggera e rinfrescante.

  • Hofbräu München Hefe Weizen (5.4°): il suo colore è giallo paglierino, e sprigiona gradevoli profumi di banana, limone e chiodi di garofano. Come tutte le birre Weizen, anche questa è estremamente rinfrescante e dal sapore maltato e fruttato, e con una media carbonatazione.

  • Hofbräu Schwarze Weisse (5.1°): di colore bruno con riflessi ramati, questa Weizen scura è prodotta con malti tostati che le conferiscono un profumo che richiama a cioccolato, banana, zucchero caramellato e cereali. Il sapore è dolce e speziato, con una percepibile tostatura e una spiccata aromaticità dovuta a piacevoli retrogusti fruttati e floreali.

Informazioni di contatto

  • Staatliches Hofbräuhaus München
  • Sito web: http://www.hofbraeu-muenchen.de/it/
  • E-mail: info@hofbraeuhaus.com
  • Indirizzo: Hofbräuallee 1, 81829 München (Germania)
  • Tel.: +49 (0)89 92105-0

Lascia un commento